Stanza per rilassarsi: un piccolo angolo di pace!

In casa si può organizzare una stanza dedicata al proprio benessere o, per chi non avesse abbastanza spazio, è sufficiente anche solo un angolo

Con la frenesia che ci circonda conquistare per se stessi un momento di relax nella vita quotidiana non è facile, ma neanche impossibile.

Tutto ciò è facilmente realizzabile… piccoli consigli:

Luce

E’ sempre meglio scegliere una parte della casa esposta alla luce naturale il più possibile durante la giornata, favorisce la meditazione e il relax.

Se invece la stanza per il relax è situata in un punto buio o la si può utilizzare solo di sera, meglio optare per punti luce delicati e soffusi.

Colori

Il bianco e il grigio chiaro sono ideali, ma non è necessario che la palette scelta sia per forza di base neutra.

L’importante è scegliere colori rilassanti che ispirino serenità.

Blu, viola e giallo possono essere comunque colori adatti. Di solito sono sconsigliati i colori forti e vibranti come il rosso e l’arancione, ma tutto ciò che ci appartiene è ben accetto.

Ordine

E’ raro raggiungere la pace mentale circondati dal caos: il disordine predispone alla disorganizzazione e all’ansia, meglio evitarlo! Non importa quanto sia grande (o piccolo) lo spazio, ma deve rimanere libero da oggetti superflui.

Bisogna fare in modo che si abbia tutto a portata di mano, in modo facile e veloce. Poche cose, ma utili.

Profumo e piante

Cosa c’è di più bello di una stanza piacevolmente profumata? L’angolo relax può diventare una spa personale: diffusori, pot-pourri o incensi sono perfetti per rendere l’ambiente più piacevole.

Portare la natura in casa è una buona soluzione quando non si può uscire all’esterno e quando si ha la necessità di rilassarsi senza varcare la soglia di casa.

Le piante aiutano a filtrare l’aria dall’impurità e contribuiscono a rendere un ambiente colorato e naturale

Kitchen Design

Ho progettato una nuova realizzazione per un’impresa edile Svizzera; la richiesta del committente era quella di creare un ambiente moderno, luminoso, accogliente e nello stesso tempo pratico e funzionale.

In un post precedente ho parlato del bianco e del nero come colori eleganti che vanno a raggruppate stili differenti: industrial, classico moderno, contemporaneo. E’ per questo che ho scelto proprio loro, il bianco ed il nero, per questa realizzazione. In questo modo, il futuro acquirente potrà personalizzare l’ambiente secondo le sue preferenze posizionando qua e là i tocchi di colore personali ed esclusivi, come si confà al padrone di casa.

I materiali utilizzati sono:

Cucina: anta in mdf finitura laccato opaco bianco con gola brill, top in Quarzo sp. 2cm nero lucido con schienale h20cm. Elettrodomestici AEG tranne il piano cottura, per il quale ho inserito un modernissimo NIKOLATESLA Elica, a induzione con cappa integrata. Beh, che dire del piano cottura… una soluzione ottimale per non avere una cappa ingombrante e molto spesso poco elegante.

Divano: Made in Italy con tessuto ‘chasmier’ antimacchia, neutro nella tinta ma con cuscini a fantasia

PRIMAVERA: vesti la casa di verde!!!!

La primavera è la stagione del risveglio della natura. Un’esplosione di colori e profumi dei fiori appena sbocciati e delle piante che germogliano. Dopo il freddo ed il letargo invernale, l’arrivo della bella stagione è vissuto come una rinascita, un risveglio del corpo e dei sensi. Quando compaiono i primi raggi del sole primaverile, ci sentiamo energizzati, il nostro umore migliora, sentiamo il bisogno di vivere in sintonia con la natura.

E’ qui che entra in gioco il colore verde, un colore leggero e fresco, in grado di creare contrasti davvero affascinanti. Utilizzalo per arredare e decorare casa!

Il verde è in grado di creare contrasti importanti e dalla forte personalità e sa infondere immediatamente ad una stanza quell’atmosfera di pace e squisita leggerezza che solo la natura è in grado di far respirare.

Come per tutti i colori decisi il primo passo per utilizzarlo senza sbagliare consiste nello scegliere la tonalità di verde ideale per il proprio appartamento. Trovare il giusto equilibrio tra le tonalità neutre e le macchie di colore, mixando sapientemente gli arredi e i complementi, sarà il passo successivo.

Black and White

Lo stile total white al momento è quello che va per la maggiore perché consente di giocare molto sui piccoli contrasti di colore o con complementi d’arredo creando composizioni eleganti che vanno a raggruppare stili diversi dando così sfogo alla nostra personalità. Al contrario del bianco, che ingrandisce la stanza, il nero o colori molto scuri, delimitano gli spazi. Il corretto e sapiente utilizzo dei chiaroscuri consente di sottolineare o di dissimulare i particolari degli ambienti o di creare peculiari effetti di luce.

La scelta dei colori…

Come nel guardaroba anche nell’arredo la scelta dei colori é personale e caratterizzata dai nostri stati d’animo. Pertanto ogni stanza ha il suo colore dominante ed é nelle sue varie sfumature che susciterà in noi delle emozioni. Ad esempio, utilizzando gradazioni diverse di uno stesso colore questo ci trasmetterà un senso di tranquillità e serenità, viceversa accostando colori come giallo e rosso si otterrà un effetto forte, energico e dinamico. I colori vanno quindi scelti sia in base alla destinazione d’uso (camera, cucina, bagno etc.. ), sia in base alla struttura della stanza: in caso di soffitti molto bassi bisognerà utilizzare preferibilmente colori chiari e freddi. Al contrario, in stanze molto ampie con muri lontani è consigliabile utilizzare tinte calde, più scure, per far percepire la stanza più accogliente ed intima. Un altro aspetto fondamentale è l’illuminazione che va scelta anche in base al posizionamento dei mobili o dei complementi d’arredo.

CLASSICO O MODERNO?

Difficile dire quale sia la soluzione migliore d’arredo, ogni casa ha il suo stile, ma la scelta dipende soprattutto dal gusto personale, dalla dimensione degli spazi, oltre che da esigenze funzionali. Le proposte più innovative suggeriscono l’integrazione di classico e moderno, che vanno a creare contrasti di grande effetto.

È la casa a parlare per noi, è il nostro piccolo mondo, ci assomiglia e nella scelta dello stile esprime la nostra personalità. Classico e moderno, due stili molto diversi tra di loro.

CLASSICO
MODERNO

COMBINAZIONE PERFETTA

MIXARE I PAVIMENTI….RISULTATO ASSICURATO!!!

Non più solo nei locali pubblici ma ora anche negli ambienti domestici è sempre più ricercato l’abbinamento tra parquet e piastrelle accogliendo accattivanti variazioni, capaci di conferire un aspetto prezioso o informale agli spazi interni. Associare porzioni di pavimento in legno con altre finiture, ad esempio con le deliziose cementine in formato esagonale o con listelli in ceramica a sviluppo rettangolare, può rappresentare una soluzione astuta negli open space o negli ambienti più grandi. In questi casi, infatti, permette di dare vita con facilità a diversi ambiti funzionali, sottolineando ad esempio il passaggio dalla zona cucina all’area pranzo.

La Casa

2fc19ac1-9c59-4ec7-b633-fcb023062d32

Spesso ci dimentichiamo di quanto sia importante e bello avere una Casa dove custodire il calore familiare che da energia alla nostra quotidianità. Un luogo in cui sentirci al sicuro, il nostro rifugio dove l’arredamento diventa il teatro della vita privata, quella scena dove ogni stanza permette il cambiamento, la dinamica degli atteggiamenti e delle situazioni: il nostro palcoscenico.